Rimanendo serio

settembre 11, 2007

Intellettuale di sinistra col portafoglio a destra“.

Con questa divertentissima battuta, Beppe Grillo, dalla colonna virtuale del suo blog, inveiva tra gli altri contro Michele Serra. Il fondatore di Cuore (già autore di Grillo quando  Grillo faceva il comico), che nel suo articolo su Repubblica.it “La Piazza di Grillo tra politica e populismo” aveva evidentemente riconosciuto i meriti di Grillo, ponendo però alcuni problemi di “forma”, si è visto appioppare il grazioso giudizio dall’ex comico, che continuava: “(…) ha affermato che comincia ADESSO a capire la Rete, ma che il mio giudizio sull’otto settembre è una belinata. Non dice perchè, non ne ha bisogno. E’ un intellettuale di sinistra.”
Salvo che per Serra, la “belinata” era la frase di Grillo “dal 1943 non è cambiato niente”. Nient’altro. Frase colma di demagogia, che seppur voleva essere provocatoria passa impunemente sopra alla storia dell’Italia Reppubblicana. Troppo morbido Michele, non belinata (che lo capiscono solo i liguri), ma cazzata (che è nazionale!).

Alle parole poi “col portafoglio a destra” non posso fare a meno di sorridere, e mi passano davanti Ferrari, barche, case a Porto Cervo e condoni tombali. E mi viene in mente una cosa che disse padre Alex Zanotteli commentando il suo primo incontro con Grillo, in casa sua: “Io sono entrato come si entra nei grandi santuari: una bellissima villa con piscina e mi son seduto un po’ imbarazzato e lui lo era ancora più di me e dice: “Sai io mi sento imbarazzato davanti a te, però cos’è che possiamo fare?”. Io gli ho detto: “Guarda io non mi aspetto da te che tu faccia il monaco, ma penso che sia importante in questo momento che facciamo girare determinati messaggi e quindi se tu puoi portare in giro per l’Italia e ho visto che c’è gente che ha voglia di una cultura alternativa, per favore datti da fare. Poi sul tuo stile di vita ci ritorneremo sopra”.

Critiche anche a Moretti, il quale “era pompato dai giornali e dalle tv. Finito l’assedio televisivo è sparito“. Cioè Moretti è uno che fa politica solo per farsi vedere dalle telecamere.

E allora avanti i Grillo, i Travaglio, la Guzzanti e tutta la giullareria postcomunista, che aspetta solo uno stormir di fronde per riscoprirsi radicale come ai bei tempi, salvo poi fare proposte di destra, ovvio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: