Comunicazioni di servizio

dicembre 23, 2007

tornosubito.jpg
buone feste

Blair si è convertito

A Gennaio ritorna

dicembre 22, 2007

diario.jpg

Imparare Satira/2

dicembre 22, 2007

Finalmente ho capito cos’è la satira. Mi ha spiegato tutto la Mussolini, ieri a 8 e mezzo su La7.

Una cosa impopolare

dicembre 21, 2007

La telefonata Saccà-Berlusconi che sta facendo il giro del mondo è stata pubblicata illegalmente e rappresenta una violazione evidente della privacy, che dovrebbe essere un diritto costituzionalmente garantito.
Chi dalle procure ha diffuso questi nastri ha commesso il reato di violazione del segreto d’ufficio (art. 326 c.p.). Chi ha pubblicato commette i reati di concorso in violazione del segreto d’ufficio e pubblicazione illegittima.
Con una sentenza del 2004 la Corte di Cassazione (Sent. 35647/2004) ha stabilito che solo l’informazione di garanzia (art. 369 c.p.p.) scioglie il segreto d’ufficio, e gli atti coperti da riserbo non possono essere divulgati finchè l’indagato non ne viene a conoscenza.
Non solo: l’art. 114 c.p.p. chiarisce in maniera inequivocabile cheE’ vietata la pubblicazione, anche parziale o per riassunto, con il mezzo della stampa o con altro mezzo di diffusione, degli atti coperti dal segreto o anche solo del loro contenuto.” e aggiunge “E’ vietata la pubblicazione, anche parziale, degli atti non più coperti dal segreto fino a che non siano concluse le indagini preliminari ovvero fino al termine dell’udienza preliminare“.
Norme a tutela sia alla privacy dei cittadini che delle indagini.

Qui il diritto all’informazione non c’entra niente: ci sono dei tempi da rispettare. Per legge. E stupisce che chi si riempie la bocca di legalità senza se e senza ma, chi farfuglia di “parlamenti puliti” e “non ci sono reati minori”, sia in prima fila quando ci sono episodi del genere.

Ora: a parte il problema “legale” che mi pare ampiamente chiarito, c’è anche un problema più generale. Una telefonata, vivisezionata e analizzata isolatamente, da necessariamente una visione distorta della realtà dei fatti: la migliora o la peggiora. Questi episodi (che interessano in questo momento soltanto la magistratura) devono essere valutati in contesti più ampi, per avere un quadro reale della situazione.

Io non conosco il contenuto di questa telefonata, e al momento non m’interessa. Ho letto qualcosa sui giornali di oggi, ma non ho intenzione di ascoltare una telefonata di due privati cittadini. Telefonata che al momento rappresenta solo materiale d’indagine, coperta da segreto. Pare che anche AnnoZero abbia mandato la telefonata (col benestare di Cordero, che era in studio).

Invece io sono d’accordo con Bruno Vespa!

Ieri su Condor Pisapia ha spiegato tutto questo. Quindi grazie a Condor per il servizio.

Man of the Year 2007

dicembre 20, 2007

Per il Time l’uomo dell’anno è Vladimir Putin. Il responsabile del genocido ceceno negli anni del suo governo.

E Andrè Glucksmann, giustamente, s’incazza.

putin.jpg

“Opinioni sull’aborto”

dicembre 20, 2007

editoriale-ferrara.jpg

Leggendo un articolo del genere, oggi, sul Foglio, scritto da Ferrara, verrebbe automatico liquidare tutto con una battuta, verrebbe automatico semplificare. Però invito tutti, e me stesso, a fermarci a riflettere un pò. E ho l’argomento definitivo per farlo: Pasolini nel 1975 scriveva più o meno quello che scrive oggi Ferrara.

Fedele alla linea

dicembre 20, 2007

Infedeli alla linea

dicembre 20, 2007

arc.jpg

(Immagine da Corriere della Sera Magazine – Clicca per ingrandire) 

Stampa estera

dicembre 19, 2007

Non proprio puntuale, Le Monde, ma è l’unico tra i quotidiani esteri.

Falchi

dicembre 19, 2007

Mentre Camillo si felicita che il senato americano ha approvato finanziamenti per 70 miliardi di dollari destinati alle missioni militari (“Senate Approves $70 Billion War Funding for Iraq, Afghanistan”) noi facciamo una piccola analisi.

Il Washington Post aveva anticipato che i comandanti militari in Afghanistan chiedevano a Bush di aumentare con uomini e armi il contingente USA. Detto fatto.
Il Premier australiano Kevin Rudd lamentava la “criticità” della situazione afgana, denunciando un aumento della coltivazione di oppio e del narcotraffico. Chiedeva quindi alla NATO un contributo maggiore.
Il presidente del Senato Franco Marini a Napoli chiede di “potenziare, con mezzi adeguati e personale addestrato, le missioni italiane nei Balcani in Medio Oriente ed in Afghanistan“.

Non è difficile immaginare che i falchetti sono pronti a fare in Afghanistan quello che hanno già fatto in Iraq, che è ancora teatro di una guerra sanguinosa: solo a novembre sono stati 711 i civili uccisi.

In Italia la situazione è la seguente:
Ci sono i falchi italiani, tra cui annoveriamo anche Marini, che sono proni alla politica estera degli USA.
D’Alema è (oltre che un paraculo) a metà tra la diplomazia e il non scontentare Washington.
La sinistra Arcobaleno chiede che l’Europa si faccia promotrice di un processo di pacificazione del Paese che ricomprenda non solo i talebani ma i paesi confinanti; che riconfiguri la missione da militare a operazione di polizia dell’ONU, prevedendo un ritiro del nostro contingente; che sostenga economicamente la ricostruzione del Paese richiedendo in cambio il rispetto dei diritti umani.

A Febbraio in parlamento si voterà sulle missioni militari internazionali, noi come al solito staremo a guardare.

Un grazie a Silvana Pisa per le informazioni.

Cose che non capisco

dicembre 19, 2007

La CIA traffica cocaina e nessuno fiata?

Cazzata o stronzata?

dicembre 19, 2007

“La pena capitale non è affare dell’Assemblea Generale dell’Onu. Si tratta di una quesione nazionale, non internazionale, che deve essere decisa autonomamente e liberamente da ogni singolo Stato. (…) Negli Stati Uniti abbiamo un dibattito democratico sulla pena di morte. Alcuni sono contro, altri -come me- a favore. Credo fortemente nella sua efficacia preventiva e punitiva. Ma lasciate che siano gli americani a decidere, non le èlite intellettuali delle capitali Europee.”

John Bolton, ex ambasciatore americano, candidato al Nobel per la Pace nel 2006.

Il Vaticano invece è soddisfatto: “nella famiglia umana cresce il valore della vita” dice padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa Vaticana.
E aggiunge ” e comunque noi abbiamo già dato”.

Ritagli

dicembre 19, 2007

fidel.jpg

Sì..voglio dire: hai anche 81 anni, e già da due sei tra la vita e la morte.

Il capo dei capi

dicembre 18, 2007

Non so se ve ne siete accorti, ma c’è un chiaro omaggio a GoodFellas di Scorsese. Chiaro almeno per me, che guardo GoodFellas almeno una volta a settimana.

Ritagli

dicembre 18, 2007

Ma va?

img022.jpg

Ritagli

dicembre 17, 2007

rep.jpg

Si..peccato solo che la scorsa edizione l’abbia vinta Fabio Fazio.

Ritagli

dicembre 17, 2007

kak.jpg

Casablanca

dicembre 17, 2007

babbo.jpg

Intervista alla senatrice Silvana Pisa, membro della Commissione Difesa. Parliamo delle spese per armamenti previsti nell’ultima finanziaria e il quadro generale che ne viene fuori non è rassicurante. Anche perchè, come ascolterete, c’è un oscuro collegamento tra politici, ex militari e queste grosse industrie di armamenti.

Però fa piacere sapere che in mezzo a interessi, privilegi e incompetenza ci sia gente come la senatrice Pisa. Che è persona competente e onesta.