In morte di un genio

gennaio 18, 2008

Ci ha lasciati Robert James Fischer. L’unico americano ad aver vinto davvero la guerra fredda. L’americano che demolì lo Zar Spassky. Politicamente folle: dichiaratamente fanatico antisemita, e negazionista rispetto all’olocausto.

La sua vita era la scacchiera, in assoluto uno dei tre migliori giocatori di sempre. Io lo metto al secondo posto, tra Capablanca e Kasparov. Oggi è nel paradiso degli scacchisti, e sta già litigando con Nimzovich.

Annunci