Oggi il gentil sesso italico, gravido di lividi, scende in piazza. Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Nel 2006, 1 milione e 150 mila hanno subìto violenze. Il 22% il più del 2005.
Indulto? Immigrati? Finanziaria? No. Il 70% delle violenze avviene all’interno delle mura domestiche. Ma allora come mai quando leggo sui giornali di stupri o violenze , è sempre il nome di un immigrato a saltare fuori? Perchè i media prendono quel caso su mille? Questo modo di fare informazione porta a risultati tragicomici come le dichiarazioni di questa simpatica sostenitrice della Brambilla, o a fenomeni di razzismo, nei casi gravi, patologici, si rischia l’adesione (con tanto di tessera) alla Lega.

I numeri comunque sono da record: un ottimo risultato per la cosiddetta civiltà occidentale. Quella notoriamente rispettosa dei diritti delle donne. Ora speriamo che nel “pacchetto sicurezza” ci mettano un paragrafo sui mariti violenti. Un kit di autodifesa per le mogli pagato dal Ministero dell’Interno sarebbe una buona idea.

“Mr. Ghandi, cosa ne pensa della civiltà occidentale?”
“Credo che sarebbe un’ottima idea”

Annunci