Insiste

ottobre 10, 2007

Beppe Grillo: “Lo ripeto ancora una volta: NON SOSTENGO nessuna lista civica nazionale.”

Da una recente intervista ad Elio Veltri su Il Giornale.

Ma Grillo vi ha scaricati?
«Assolutamente no. Era, e resta, uno dei firmatari del nostro manifesto».

Ma quando avete indetto la manifestazione «Dal V-Day alla Lista civica»…
«Ha fatto un comunicato per dire che non eravamo parte del suo movimento. Forse è suonata come una dissociazione eccessiva. Ma lo capisco. Si è spaventato!».

Grillo spaventato? E di che?
«Da quando è a capo di un movimento di società civile si sono messi a scavare nella sua vita, nel suo passato, per distruggerlo: e l’incidente, e le barche, e il condono… ».

ps. Radio Swift fa la preziosa, come una bella fanciullia. Domani, massimo dopodomani.
Annunci

Prevedibile e frettoloso. Beppe Grillo concretizza, prova a farsi burattinaio di una serie di liste civiche per le amministrazioni comunali.
Con tanto di “certificazione di trasparenza beppegrillo.it” (c’è scritto così davvero!) nel caso si risponda positivamente ai “requisiti” che Beppe pubblicherà sul blog.
Uno dei requisiti è l’essere incensurati (quindi lui è fuori) e naturalmente non bisogna essere iscritti ad alcun partito (nemmeno l’Italia dei Valori?).
Il blog (Beppe Grillo e il suo Staff) sarà il quartier generale delle liste certificate, con tanto di piattaforma on-line per tenerle in contatto.
Beppe ci tiene a dire che i cittadini sono megafoni di se stessi, però con i suoi requisiti, e sempre sotto supervisione del blog.